Spazio: Italiano Nespoli verso la Iss, sulle orme di Gagarin

Paolo Nespoli.jpgL’ora del lancio scattera alle 20:09 di questa sera, quando Paolo Nespoli sarà il primo astronauta italiano a partire alla volta della Stazione Spaziale Internazionale per la missione di lungo periodo: 154 giorni. Dal cosmodromo russo Baikonur, in territorio kazako, la Soyuz Tm-20 si staccherà dalla terra per viaggiare due giorni nello spazio, prima di raggiungere la propria meta. A bordo, oltre all’ingegnere 53enne dell’Agenzia Spaziale Europea, vi sarà l’americana ‘Kady’ Coleman della Nasa e il comandante del razzo, il russo Dmitri Kondratiev. Una volta arrivati sulla stazione orbitante, i tre membri della “Expedition 26” cominceranno i 30 esperimenti in programma e accoglieranno l’arrivo, previsto per febbraio, della navetta Endeavour, sulla quale salirà un altro astronauta italiano, Roberto Vittori. Ma Paolo Nespoli sarà anche ‘la voce’ ufficiale del primo avamposto umano nello spazio: via Twitter e Youtube risponderà alle domande di appassionati e curiosi dalla Terra, inviando giorno dopo giorno immagini inedite grazie a una avveniristica videocamera in 3d realizzata per l’Esa da un’azienda italiana. “Sin da piccolo mi affascinava lo spazio e diventare astronauta è stato sempre il mio sogno”, ha ripetuto molte volte, affermando di essere stato colpito dalle immagini dei primi uomini che passeggiavano sulla Luna. Ora il conto alla rovescia è ormai iniziato e Nespoli vivrà la grande emozione di essere “issato sulla stessa rampa di lancio di Yuri Gagarin”, come ha scritto su Twitter. Lo stesso Gagarin di cui festeggerà in orbita i 50 anni dal primo volo e a cui ha reso omaggio, come la tradizione, ponendo la sua firma sul murale del museo di Baikonur dedicato all’astronauta sovietico. Due ore fà l’ultimo messaggio su Twitter. “Ho salutato mia moglie e finito le valige (che però restano a terra…)Cominciano i preparativi finali”.

Spazio: Italiano Nespoli verso la Iss, sulle orme di Gagarinultima modifica: 2010-12-15T23:17:00+00:00da lafayette3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento