Explorer 1

Satellite Explorer I.jpg Explorer 1 (ufficialmente chiamato Satellite 1958 Alpha) fu il primo satellite artificiale lanciato dagli Stati Uniti, il terzo mai lanciato dall’uomo (i primi due furono lo Sputnik 1 e 2). La sua messa in orbita avvenne nell’ambito del programma statunitense per l’anno geofisico internazionale 1957-1958. Venne progettato e costruito dal Jel Propulsion Laboratory (JPL) del California Istitute of Technology sotto la direzione del dottor Williams Hayward Pickering.
La strumentazione satellitare a bordo dell’Explorer 1 era invece stata costruita e progettata da James Van Allen, dell’Università Statale dell’Iowa.

Il Satellite fu lanciato da Cape Canaveral (dove oggi sorge il John F. Kennedy Space Center) in Florida, alle 10:48 locali (03:48 UTC) del 31 gennaio 1958 grazie a un razzo Jupiter-C. Il Jupiter-C ha avuto origine dal progetto Orbiter dell’esercito statunitense nel 1954. Questo però fu cancellato nel 1955, tuttavia, fu ripristinato per procedere al progetto Vanguard.
In seguito al lancio del satellite sovietico Sputnik 1, avvenuto il 4 ottobre nel 1957, L’Amy Ballistic Missile Agency fu indirizzata a procedere con il lancio di un satellite americano utilizzando il già testato Jupiter-C. Lavorando assiduamente insieme, l’ABMA e il Jet Propulsion Laboratory completarono le modifiche al razzo e costruirono L’Explorer 1 in appena 84 giorni, sotto la supervisione di James Van Allen.

Explorer 1ultima modifica: 2009-01-31T14:19:00+01:00da lafayette3
Reposta per primo quest’articolo

Lascia un commento